centoxcento A/V


Vai ai contenuti

MANCATA ASSEGNAZIONE RIPOSI MINIMI MENSILI

torna a COMUNICATI



COMUNICATO DEL 18/10/2020


Seguitiamo con il nostro compendio delle insinuazioni al passivo occupandoci della quarta iniziativa:

4 – MANCATA ASSEGNAZIONE DEI RIPOSI MINIMI MENSILI

La normativa Europea, recepita in Italia con il Decreto Legislativo N.185 del 19 agosto 2005, stabiliva le seguenti regole in materia di ferie e riposi dei naviganti:

Art. 4.
Ferie
1. Il personale di volo dell'aviazione civile ha diritto a ferie annuali retribuite di almeno quattro settimane alle condizioni previste dalla normativa vigente o dai contratti collettivi di lavoro applicati.
2. Il predetto periodo minimo di quattro settimane di ferie annuali retribuite non può essere sostituito da un'indennità economica, salvo che nell'ipotesi di cessazione del rapporto di lavoro

Art. 5.
Riposi
1. Fermo restando quanto disposto all'articolo 4 in materia di ferie, al personale di volo dell'aviazione civile vengono assegnati giorni liberi da ogni tipo di servizio e di riserva, comunicati preventivamente dal datore di lavoro, nella misura di almeno 7 giorni locali per ciascun mese di calendario e comunque di almeno 96 giorni locali per ciascun anno di calendario, che possono comprendere eventuali periodi di riposo prescritti dalla legislazione vigente.
2. I contratti collettivi di lavoro stipulati con le organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative possono stabilire le modalità di fruizione proporzionale delle giornate di riposo di cui al comma 1.

Di conseguenza, ogni mese, i naviganti devono avere almeno 7 riposi, ovviamente inamovibili.

Quindi, ci siamo (ri)detti: “contiamo questa volta tutti i riposi che sono stati dati ogni mese, tranne i movibili, e vediamo cosa viene fuori…”.

(ari)Tombola!!!

Dall’inizio del 2009 in poi, CAI e SAI hanno programmato i riposi movibili come se fossero riposi a tutti gli effetti, venendo poi smentite da otto sentenze; per questa ragione ci sono stati moltissimi naviganti che non hanno goduto dei sette riposi minimi mensili.

Ma non finisce qui.

Se non ve lo ricordate, vi rammentiamo che da oltre 30 anni, tutti i contratti dei naviganti contengono una norma che prevede l’assorbimento di un riposo ogni 3 giorni di ferie.

Pertanto, a causa dei riposi movibili e dei giorni di ferie, molto spesso i naviganti hanno avuto nel mese meno di sette riposi.
Anche in questo caso abbiamo riscontrato una mancanza media di 10/15 riposi per ogni anno!!!

Tradotto in soldoni vuol dire: da 5.000 a 12.000 Euro per gli a/v; da 8.000 a 20.000 per i piloti.

Allora, che facciamo?

Chiediamo il pagamento di tutti i riposi annuali non assegnati da gennaio 2009 ad aprile 2017 attraverso l’insinuazione al passivo, dato che è l’ultima possibilità per recuperare queste somme.

Inoltre, abbiamo la possibilità di richiedere i contributi che il datore di lavoro avrebbe dovuto versare e anche la parte spettante al dipendente, che saranno sempre a carico dell'azienda; in questo modo l'importo sarà maggiore del 35-40%.

Questa iniziativa si farà contestualmente all'opposizione allo stato passivo, senza nessun costo aggiuntivo.

Comunque vi ricordiamo che, anche da maggio 2017, la SAI in amministrazione straordinaria continua a non assegnare i riposi minimi mensili, provocando ulteriori perdite retributive e contributive. Ma su questa ulteriore vergogna ci soffermeremo nei prossimi mesi.

Anche in questo caso per recuperare le somme spettanti da gennaio 2009 ad aprile 2017 è necessario inizialmente avviare la procedura di insinuazione al passivo ad un costo di 150€ per tutti.
Successivamente si dovrà procedere con la causa vera e propria, denominata "opposizione allo stato passivo".

I costi saranno i seguenti:

COSTO ISCRITTI
Centoxcento A/V, FEDERVOLO, ACC
Euro 380,00*
*Se il giudice richiederà la Consulenza di un Tecnico d'Ufficio
(CTU), la consulenza di parte sarà gratuita

COSTI NON ISCRITTI
Euro 570,00*
costo conteggi 25€/anno
*Se il giudice richiederà la Consulenza di un Tecnico
d'Ufficio (CTU), la consulenza di parte costerà 200€

Documenti indispensabili:
buste paga CAI/SAI da gennaio 2009 a maggio 2017.

Documenti non indispensabili, ma rilevanti: turni programmati (quelli che si ricevono nella crew mail aziendale).

Home Page | Chi Siamo | Le Nostre Attività | Iniziative | ENAC | FONDAEREO | SASN | Convenzioni | Modulistica | Links | iscriz./cancell. mailing list | Mappa del sito


own designer site-Oggi è il - Ultimo aggiornamento 14 apr 2021

Torna ai contenuti | Torna al menu