centoxcento A/V


Vai ai contenuti

ERRATO CALCOLO I.V.R./I.V.I.A.

torna a COMUNICATI

COMUNICATO DEL 14/09/2020


Cari Centoxcento A/V,
dopo le recenti mail sulle procedure di insinuazione al passivo, abbiamo ricevuto molte richieste di riepilogo delle varie iniziative, sia da parte di coloro che hanno già aderito, sia da chi non ha ancora partecipato.

Quindi, nelle prossime mail vi elencheremo tutte le anomalie che abbiamo riscontrato controllando, dal 2009, oltre 65.000 buste paga, che hanno provocato decine di migliaia di Euro di perdite economiche per ogni navigante, e le relative iniziative intraprese per recuperare le somme illegalmente non pagate.

1 - ERRATO CALCOLO I.V.R./I.V.I.A.
Nelle norme che hanno previsto il passaggio dei naviganti da Alitalia Lai a CAI era presente un accordo che prevedeva le indennità IVR (Indennità di Volo Ristrutturazione) e IVIA (Indennità Volo Integrativa Annua).
L'IVR consiste nel 93% della differenza tra quanto percepito nel mese in CAI, rispetto a quanto si sarebbe percepito con il contratto Alitalia LAI.
L'IVIA consiste nella differenza annuale tra quanto percepito in CAI e quanto si sarebbe percepito in Alitalia LAI, in funzione del superamento di un determinato numero di ore di volo annue.

La CAI fin dal 2009 ha sempre calcolato in maniera errata quanto si sarebbe percepito in Alitalia LAI, determinando quindi degli importi inferiori di IVR e IVIA.

Gli "errori" nel calcolo della busta paga AZ LAI riguardano le maggiorazioni orarie e l'I.V.G. e l’anzianità soprattutto per chi ha scelto la solidarietà espansiva e il part-time.

Dai controlli effettuati, per i naviganti che hanno avuto queste inesattezze, le cifre da recuperare dal 2009 al 30 aprile 2017 variano mediamente da 6.500 a 16.000 Euro.

Inoltre, in seguito a varie sentenze della Corte di Cassazione, abbiamo anche la possibilità di richiedere i contributi che il datore di lavoro avrebbe dovuto versare e anche la parte spettante al dipendente, che saranno sempre a carico dell'azienda; in questo modo l'importo sarà maggiore del 35-40%.

Questa iniziativa si farà contestualmente all'opposizione allo stato passivo, senza nessun costo aggiuntivo.
Un’altra importante considerazione da fare riguarda il periodo da maggio 2017 in poi, nel quale l’azienda sta continuando ad applicare i suoi calcoli in maniera errata, provocando ulteriori perdite economiche.
Anche in questo caso siamo pronti per farvi recuperare quanto spettante, ma questa iniziativa partirà dopo il passaggio dei naviganti alla nuova compagnia. Il recupero sarà più veloce dato che non ci sarà bisogno di fare un’altra insinuazione al passivo.

E ora riepiloghiamo i costi:

COSTO ISCRITTI
Centoxcento A/V - FEDERVOLO
Euro 540,64*
*Se il giudice richiederà la Consulenza di un Tecnico d'Ufficio
(CTU), la consulenza di parte sarà gratuita
COSTI ISCRITTI ACC
Euro 540,64*
costo conteggi 20€/anno
*Se il giudice richiederà la Consulenza di un Tecnico
d'Ufficio (CTU), la consulenza di parte costerà 100€
COSTI NON ISCRITTI
Euro 667,52*
costo conteggi 25€/anno
*Se il giudice richiederà la Consulenza di un Tecnico
d'Ufficio (CTU), la consulenza di parte costerà 200€
Documenti necessari:
buste paga da gennaio 2009 a maggio 2017.

Nella prossima mail affronteremo l'iniziativa per il recupero economico delle ferie non pagate.

Home Page | Chi Siamo | Le Nostre Attività | Iniziative | ENAC | FONDAEREO | SASN | Convenzioni | Modulistica | Links | iscriz./cancell. mailing list | Mappa del sito


own designer site-Oggi è il - Ultimo aggiornamento 14 apr 2021

Torna ai contenuti | Torna al menu